..::Coordinamento Campania Rainbow::..

Sabato, Ottobre 19, 2019

Il Coordinamento regionale LGBT “Campania Rainbow” costituito da 17 associazioni lgbt e non e da tutte le maggiori Associazioni lgbt regionali (Arcigay Napoli e Salerno, Arcilesbica Napoli, Associazione Trans Napoli, Famiglie Arcobaleno e Maschile Plurale), espressione territoriale delle maggiori Associazioni lgbt nazionali, ringrazia il Sindaco di Napoli per la bellissima lettera di sostegno alla candidatura di Napoli quale città ospitante il prossimo pride nazionale e

Dichiara altresì:

di essere pronto a sostenere , con il supporto del Comune di Napoli e di tutti quegli enti pubblici e privati che mostreranno interesse a coadiuvare il lavoro delle associazioni lgbt locali e nazionali, l’organizzazione del prossimo pride nazionale a Napoli, qualora la scelta della sede del PRIDE nazionale - spettante alle associazioni nazionali ed al movimento associativo lgbt nazionale, confermasse la nostra città quale sede dell'evento.

Ufficio stampa Coordinamento Campania Rainbow

Ai soci del Coordinamento
Campania Rainbow

 

OGGETTO: Convocazione assemblea ordinaria dei soci

 

E’ convocata, ai sensi dell’articolo 10 dello Statuto del Coordinamento Campania Rainbow, l’assemblea  ordinaria dei soci, in prima convocazione Giovedì 9 Maggio 2013 alle ore 17:00 e, in seconda convocazione, Venerdì 10 Maggio 2013 ore 17:30 presso la sede sociale, vico San Geronimo 18 – 80134 Napoli per discutere i seguenti punti all’ O.d.G.:

  1. Discussione e approvazione Bilancio Consuntivo 2012
  2. Discussione e approvazione Bilancio Preventivo 2013
  3. Varie ed Eventuali

 

 

Napoli, lì 23/4/2013                                                           La Presidente
del Coordinamento
Campania Rainbow

Laura Matrone

Convocazione assemblea straordinaria dei soci (CONGRESSO)

Napoli, lì 29/12/2012

Ai soci del Coordinamento
Campania Rainbow

OGGETTO: Convocazione assemblea straordinaria dei soci (CONGRESSO)

E’ convocata, ai sensi degli articoli 10 e 11 dello Statuto del Coordinamento Campania Rainbow, l’assemblea straordinaria dei soci, in prima convocazione Mercoledì 30 gennaio 2013 alle ore 17:00 e, in seconda convocazione, Giovedì 31 gennaio 2013 ore 18:00 presso la sede sociale, vico San Geronimo 18 – 80134 Napoli per discutere i seguenti punti all’ O.d.G.:

1. Discussione ed approvazione delle proposte di modifica allo statuto del coordinamento.

2. Elezione del o della Presidente del coordinamento

3. Elezione de o della Vice-Presidente del coordinamento

4. Elezione del/la Tesoriere/a

5. Elezione del Consiglio direttivo

6. Elezione delle altre eventuali cariche sociali risultanti vacanti a seguito di modifiche statutarie

Si ricorda che hanno diritto di elettorato attivo e passivo i delegati e le delegati dei soci in regola con il pagamento della quota sociale al 31/12/2012. Le candidature per le cariche sociali possono essere presentate anticipatamente al direttivo oppure direttamente in sede di assemblea, non oltre la prima votazione.

Il Presidente

Nel giorno in cui da Milano, dopo una estenuante maratona in consiglio comunale durata più di 11 ore, arriva la notizia dell’approvazione della delibera che istituisce il registro delle unioni civili del Comune di Milano, a Napoli, il Sindaco Luigi de Magistris ha inaugurato, insieme agli assessori Tommasielli, Lucarelli e Tucillo, in una sala gremita da giornalisti e parenti, il registro delle unioni civili. Tra le coppie convenute all’iscrizione nel Registro anche Fabrizio e Luca, insieme da dieci anni, felicissimi ed emozionatissimi, hanno potuto finalmente ricevere un primo riconoscimento pubblico del loro reciproco amore.
Un filo diretto che ha unito il nostro Paese, da Milano a Napoli, un passo importantissimo che rinvigorisce la speranza di poter ottenere finalmente , in brevissimo tempo, una legge che tuteli l’amore tra persone dello stesso sesso, una legge che non abbia alcun compromesso ideologico e/o filologico.
Nel ricordare che martedì 31 luglio, il Consiglio comunale di Napoli discuterà la delibera sulla "prevenzione e lotta ad ogni forma di discriminazione legata all'orientamento sessuale e alla identità di genere" presentata dalla Vicepresidente del Consiglio comunale Elena Coccia, il Coordinamento Campania Rainbow, nel fare gli auguri a Fabrizio e Luca per la loro relazione finalmente riconosciuta, ringrazia il Sindaco De Magistris e la sua amministrazione, poiché, provvedimento su provvedimento, Napoli di fatto è sempre più avanguardia culturale e politica per la tutela e la difesa dei diritti di lesbiche, gay e transessuali e transgender.

Ufficio Stampa
Coordinamento Campania Rainbow

Napoli Pride 2012 - Ore 14.30 Piazza Cavour

  • Comune di Napoli 2012 – Approvato il Registro delle Famiglie Affettive e il Registro delle Unioni Civili
  • Marzo 2012 - Suprema Corte di Cassazione – una coppia gay sposata in Olanda non viene riconosciuta in Italia ma motiva dicendo che hanno diritto ad un trattamento omogeneo a quello assicurato dalla legge alla coppia coniugata
  • Corte Europea dei Diritti dell’Uomo di Strasburgo (del 15/3/2012 su ricorso n. 25951/07) si legge si rammarica dell'adozione da parte di alcuni Stati membri di definizioni restrittive di famiglia con lo scopo di negare la tutela giuridica alle coppie dello stesso sesso e ai loro figli; ricorda che il diritto dell'UE viene applicato senza discriminazione sulla base di sesso o orientamento sessuale, in conformità della Carta dei diritti fondamentali dell'Unione Europea.
Il Manifesto

Il 30 Giugno è la data che abbiamo individuato ,come movimento per i diritti omosessuali e trans, per la convocazione del Pride dell'Area Metropolitana di Napoli, insieme alla rete di associazioni ed sindacati. Noi lesbiche, gay, trans, vogliamo costruire una manifestazione aperta a tutti i soggetti politici, sociali e culturali della regione e del Sud che condividono la necessità di costruire una proposta laica che si ponga l’obiettivo di difendere la sovranità dello Stato Italiano, dell'autodeterminazione delle scelte civili e libertarie.

Leggi tutto...

 

bannermini_uc

Guida al Registro Comunale delle Unioni Civili

Il Comune di Napoli insieme alle associazioni L.G.B.T., nell’ambito della propria autonomia e potestà amministrativa, ha creato uno strumento per tutelare la piena dignità delle unioni civili e promuovere il pubblico rispetto. Il Comune di Napoli ha ossequiato la nostra Costituzione Italiana (art. 29 in relazione all’art.2) che nel riconoscere e sottolineare l’importanza della famiglia, non esclude affatto l’esistenza di convivenze nelle quali si realizza la personalità individuale.

 

Perché un Registro per le Unioni Civili

Perché il Comune di Napoli già nel suo Statuto intende informare la propria attività ai valori espressi in Costituzione, la libertà, l’uguaglianza, la solidarietà.

Perché il Comune di Napoli intende rimuovere qualsiasi forma di discriminazioni esistenti al fine di realizzare condizioni di pari opportunità, libertà, di uguaglianza ed effettiva solidarietà.

Perché il Comune di Napoli intende garantire a tutti i cittadini i diritti civili e sociali (come sancito dagli artt. 2 e 3 della Costituzione), senza discriminare coloro che affidano i propri progetti di vita a forme diverse di convivenza siano esse tra persone di sesso diverso o dello stesso sesso.

 

Leggi tutto...

Le associazioni LGBT Napoletane organizzano partenze collettive per il Salerno Campania Pride 2012. Il corteo partirà alle ore 16.30 da piazza Vittorio Veneto, ossia dal piazzale della stazione centrale. Consigliamo l’utilizzo del mezzo pubblico (treno) perché è ecologico e aggregativo!
Comunque per chi volesse raggiungere il corteo in auto, oltre a consigliare il car-pooling, ossia la condivisione di un auto per più persone, riportiamo in basso alcuni suggerimenti per parcheggiare.

Potete usare inoltre la bacheca dell’evento facebook “Napoli al Salerno Campania Pride 2012” per organizzare il vostro car-pooling, ossia offrire e richiedere posti in auto.

SITO DEL SALERNO CAMPANIA PRIDE 2012: www.campaniapride.it

APPUNTAMENTO UNICO, PARTENZA IN TRENO DA NAPOLI, stazione centrale ore 13:30. Ci diamo appuntamento al binario 15.

Partenza del treno RV3423 ore 14:12. Biglietto Unico Campania da € 4

 

APPUNTAMENTI PER IL RITORNO:

 

Per ripartire immediatamente DOPO IL CORTEO:

Treno RV2434 delle ore 20:06 arrivo a Napoli ore 20:54. Biglietto Unico Campania da € 4

 

Per ripartire DOPO LA CHIUSURA IN PIAZZA AMENDOLA:

Treno RV2436 delle ore 22:21 arrivo a Napoli ore 22:55. Biglietto Unico Campania da € 4

Per ripartire POCO DOPO IL PARTY FINALE, presso “IN CLUB” Via Porto n° 1 (a 600mt a piedi dalla stazione centrale)

Treno Espresso 894 delle ore 03:37 arrivo a Napoli ore 4:22. Per questa tipologia di treno è necessario acquistare apposito biglietto di € 4,60 presso le biglietterie FS-Trenitalia.

Per ripartire A CONCLUSIONE DEL PARTY FINALE, presso “IN CLUB” Via Porto n° 1 (a 600mt a piedi dalla stazione centrale)

Treno Metropolitano Regionale 12356 delle ore 05:40 con arrivo a Napoli alle ore 06:00 circa. Il treno inoltre effettua le seguenti fermate della linea 2 metronapoli:

Napoli Garibaldi
Napoli Barra
Gianturco
Piazza Cavour
Montesanto
Piazza Amedeo
Mergellina
Piazza Leopardi
Campi Flegrei

In questo caso, Biglietto Unico Campania da € 4.

I Biglietti Unico Campania sono acquistabili presso bar, tabaccherie, edicole e biglietterie di stazione.

Per i parcheggi, visitate il seguente link: INFO-PARCHEGGI

 

Buon pride a tutt*!

Martedì 15 alle ore 11:00 presso la Sala Giunta del Comune di Napoli, Conferenza stampa congiunta Comune e Associazioni GLBT per la presentazione delle attività e della giornata internazionale contro l'omofobia. Palazzo San Giacomo, Piazza Municipio 1, Napoli

In occasione del 17 maggio, Giornata Internazionale contro l'Omofobia e la Transfobia (IDAHO), il Comune di Napoli insieme alle Associazioni lesbiche, gay e transessuali cittadine che compongono il Tavolo lgbt presso l'Assessorato alle Pari Opportunità, incontreranno il 15 maggio, alle ore 11 presso la Sala Giunta di Palazzo San Giacomo Napoli giornalisti in conferenza stampa per sancire l'impegno dell'amministrazione partenopea a portare avanti azioni significative di contrasto all'omofobia e alla transfobia, onorando così, il significato sociale e politico del 17 maggio. Impegno che il Comune ha già saputo dimostrare approvando l'adozione di un Registro per le Unioni civili a Napoli che rappresenta una chiara posizione d'avanzamento dell'amministrazione locale, rispetto allo stallo del dibattito politico nazionale sul riconoscimento delle relazioni omosessuali.

La cittadinanza lesbica, gay e trans continua a subire a Napoli, come nel resto del paese, ancora una profonda discriminazione socio-culturale, divenendo spesso vittima di violenza fisica e psicologica. Nel ricordare tutte le vittime dell'omo e transfobia, il Comune di Napoli intende ufficializzare tre importanti azioni che intraprenderà in favore della tutela della dignità e dei diritti:

 

a) l'adozione di una deliberazione di costituzione di parte civile nei processi a sfondo omofobico;

b) l'adesione alla rete nazionale per la depenalizzazione del reato di omosessualità nel mondo;

c) un progetto organico contro il bullismo omofobico da svolgersi nelle scuole medie inferiori e superiori cittadine, che coinvolga oltre ai soggetti del territorio (Associazioni, Sindacati, Università) anche l’Ufficio Scolastico Regionale, prevedendo un protocollo d'intesa con le forze dell'Ordine, e creando degli sportelli ad hoc.

Sarà infine presentata la brochure ufficiale che illustrerà il Registro per le Unioni civili e che sarà distribuita il 17 maggio presso uno stand in Piazza San Domenico a partire dalle ore 17.

Altri articoli...

Pagina 4 di 7